“Le Aquile di Roma” di Enrico Marini

Come forse alcuni di voi sapranno, ho iniziato a leggere fumetti perché mi piacciono le storie a tema storico. Poi però, sommerso da tutte le validissime proposte che il mercato offre, e anche un po’ annoiato da alcune letture un po’ banali, ho iniziato a variare il genere delle mie letture cercando di spaziare un po’ ovunque. Ogni tanto però é bello “tornare a casa”, dal mio amato racconto storico. Uno dei migliori modi per farlo é selezionare una lettura dalla collana “Ai Confini della Storia”, ed é grazie a questa che ho scoperto Enrico Marini e il suo “Le Aquile di Roma”.

Leggi altro

“Quaderni Giapponesi” di Igort – Preparazione al Gekiga, fase 1

Una delle novità più interessanti del 2016 in campo manga é stato sicuramente l’annuncio della collana di Coconino Press dedicata al gekiga, il fumetto orientale “adulto”. Prima di gettarmi a capofitto in questa collana però, ho preferito raccogliere informazioni e dedicarmi alla lettura di qualche volume che potesse prepararmi a un modo di concepire le storie diverso dal manga tradizionale. Il primo libro che ho scelto é stato proprio “Quaderni Giapponesi” di Igort.

Leggi altro

Aldo Manuzio – Il Primo Editore della Storia

E’ già febbraio e, dopo un mesetto abbondante di assenza dal blog, si torna a parlare di fumetti con cadenza regolare. Come articolo inaugurale della nuova stagione voglio parlarvi di “Aldo Manuzio”, un volume dedicato a un grande personaggio della storia senza il quale, molto probabilmente, il libro e l’editoria non sarebbero quelli che oggi conosciamo.

Leggi altro

Marina – La Maledizione di Venezia

Dopo quattro settimane dedicate all’esordio IT Comics, é tempo di tornare a casa. E’ tempo di tornare a parlare di fumetto francese, e in particolare di qualcosa di ispirazione storica. Oggi parleremo di una serie edita da Panini Comics e giunta al secondo volume (al terzo in patria): “Marina”, scritta da Zidrou e disegnata dall’italianissimo Matteo Alemanno.

Leggi altro

UT – Una Storia d’Amore

UT é una delle più grandi novità della “nuova” SBE. Sei mesi fa, al suo esordio quando ancora non si sapeva niente dell’opera, non si parlava d’altro. Ora che l’opera é giunta a compimento non se ne parla più. Ah, i misteri del web (e dell’uomo). Purtroppo non ho le capacità e le conoscenze adatte per addentrarmi all’interno di tutta la simbologia presente in un’opera così complessa. Tuttavia con questo articolo, oltre che fare una recensione critica dell’opera e di quello che ha rappresentato per la Bonelli, vorrei cercare di raccontarvi “il mio UT”, ovvero quello che io ho portato a casa dalla storia.

Leggi altro