Tentare di non amarti – Amabile Giusti

Le Muse dell'Aedo, Romanzi

Trama Penelope ha ventidue anni ed è una ragazza romantica e coraggiosa con una ciocca di capelli rosa e le unghie decorate con disegni bizzarri. Orfana, vive con la nonna malata nella misera periferia di una città americana, e ha rinunciato al college per starle vicina. Di notte prepara cocktail in un locale e di giorno lavora in biblioteca. Aspetta l’amore da sempre, quello con la A maiuscola. Un giorno Marcus, il nuovo vicino, entra nella vita di Penny come un ciclone. È tutt’altro che l’eroe sognato: ha venticinque anni, è rude, coperto di tatuaggi, ha gli occhi grigio ghiaccio e un piglio minaccioso. È in libertà vigilata e fa il buttafuori in un club. Tra i due nasce subito ostilità e sospetto ma, conoscendosi meglio, scopriranno di avere entrambi un passato doloroso e violento, ricordi da cancellare e segreti da nascondere.

Una storia d’amore e rinascita, dolce e sensuale, tragica e catartica. L’incontro di due anime profondamente diverse darà vita a un amore che guarirà il dolore e l’odio del passato.

Recensione Ciò che mi ha spinto a comprare questo romanzo è stata la descrizione dei due protagonisti, sicuramente non comuni: Penny è una ragazza semplice, che per mantenere se stessa e la sua adorata nonna è costretta a fare due lavori; Marcus è un ex galeotto, un uomo schietto, rude, di una bellezza ferina. Non si sopportano, ma scatta comunque una scintilla d’attrazione che entrambi fanno di tutto per ignorare.

Penny lavora in un night club di dubbio gusto e ogni notte deve tornare a casa a piedi da sola. Complice le continue minacce dell’ex fidanzato pervertito, da qualche settimana ormai quei 500 m sono diventati il suo inferno. Decide così di chiedere aiuto all’unica persona in grado di darglielo e di cui, nonostante tutto, si fida: Marcus. Sa che nasconde un passato burrascoso, pieno di violenza, ma sa anche che rispetta le donne e non le farebbe mai del male.

Il punto di forza del libro è l’uso alternato dei punti di vista dei personaggi. I pensieri di Penny sono narrati in terza persona mentre quelli di Marcus in prima. Ogni capitolo è raccontato prima con la voce dell’uno e poi dell’altro, gli stessi fatti visti dalle due prospettive. Quella di Marcus è molto originale, lo stile rispecchia i modi di fare e di parlare del personaggio, molto diversi da quelli di Penny: nei capitoli a lui dedicati troviamo un linguaggio scurrile, frasi brevi e pensieri frenetici. Un’ottima scelta da parte dell’autrice, che in questo modo rende Marcus ancora più reale.
I dialoghi li ho trovati un po’ ripetitivi, ma tra i nostri protagonisti contano più i fatti che le parole.

«Penny, non farmi incazzare più di quanto sono già incazzato. Dovevamo partire in sordina e c’è tutto il palazzo che ci saluta dalle finestre. Dovevamo prendere il treno, e mi ritrovo ‘sto transatlantico che secondo me si disintegrerà tra due miglia. Dovevi passare inosservata, e sei vestita come una cazzo di cubista.»
«Fatti piacere il nuovo programma.»

Penny sa che non deve innamorarsi di lui perchè appena potrà fuggirà con la sua fidanzata Francisca e la lascerà inevitabilmente col cuore spezzato. Ma nessuno dei due riesce a fermare l’ondata di passione di amore che li travolge. È fondamentale, alla fine del libro, il punto di vista di Francisca, che vede il suo uomo cambiare, diventare fragile per colpa di una ragazza all’apparenza sciocca e banale. Lei viene descritta come una sorta di diavolo, quella che lo ha condotto sulla cattiva strada. Scopriremo invece una ragazza ferita e arrabbiata, che ha paura di rimanere sola, senza nessuno che la ami, la stessa paura viscerale che prova Penny al pensiero della nonna malata.

In questo libro si mette in evidenza come l’amore non debba essere per forza tra persone simili, con lo stesso passato e le stesse prerogative, ma che può nascere anche tra chi è diverso ma complementare: Marcus e Francisca insieme sono pericolosi, arrabbiati, distruttivi; Marcus e Penny invece si compensano a vicenda, lui la spinge a osare, lei mette un freno alla sua furia e ricuce il suo cuore con tenerezza.

«Non c’è niente di meglio della libertà, amore mio.»
«Così credevo. Ma la libertà è sopravvalutata, se non si ha un posto dove andare e qualcuno con cui andarci.»

Il 20 settembre uscirà il seguito, “C’è qualcosa nei tuoi occhi”, dove scopriremo cos’è successo dopo. Saranno finalmente riusciti ad essere felici?

«La conosci quella storia? No? Dicono che ogni essere umano all’inizio, tanti secoli fa, fosse una specie di mostro. Due teste, quattro gambe, quattro braccia, e via dicendo. Ma pure così, stavamo bene e ci sentivamo completi. Respiravamo anche meglio, come respiravo io nel Montana, e so di cosa parlo. Poi un dio geloso, uno di quelli che se vedono gli esseri umani felici gli viene l’ulcera, ci ha divisi in due. Da una persona due, con due sole braccia, due gambe e una testa, ma soprattutto un cuore soltanto, intendi? E ha mandato una metà da una parte e l’altra metà lontana, come un mago che rimescola le carte. Così quelle parti prima unite adesso si cercano per tornare insieme e finchè non si trovano sono mezze mele, mezze arance, mezze qualcosa. Ecco, vedi, io non ce l’ho con Francisca; sono solo certa che non sia lei la metà che prima ti completava.»

Tentare di non amarti amabile giusti

TITOLO: Tentare di non amarti
AUTORE: Amabile Giusti
CASA EDITRICE: Amazon Publishing
GENERE: Romance
PREZZO: Copertina flessibile € 9,99
Formato Kindle € 4,99

Questo blog è affiliato ad Amazon.
Clicca qui per acquistare: Tentare di non amarti

Annunci

Lascia un commento, siamo interessati alla tua opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...