Introduzione Era un po’ che non facevo una recensione approfondita di un singolo albo di formato bonellide, ma in questo caso mi sento di doverlo fare perché ci troviamo di fronte a due storie molto belle che meritano molto. Buona lettura!

uomoCheHaUcciso2Box

Trama L’albo in questione contiene due storie, una sull’assassinio di Filippo II di Macedonia, l’altra sull’assassinio di Marat. La prima importante perché introduce la figura di Alessandro Magno sul trono di Macedonia, la seconda perché ha sconvolto un’intera nazione in piena rivoluzione.

Per quanto riguarda la trama della prima storia, possiamo pensare ai giochi di corte intricati stile Il Trono di Spade. Purtroppo l’autrice non ha tempo di entrare nei dettagli, ma il problema é dovuto principalmente allo spazio limitato che le é stato fornito, un deficit intrinseco in tutti i “one-shot” fumettistici di questo genere.
La seconda storia invece l’ho trovata alquanto originale. Non ci sono grandi macchinazioni o chissà che piani per uccidere il “povero” Marat, quindi l’autore, con un espediente narrativo molto interessante, fa parlare assassino e vittima e li fa confrontare sulle loro posizioni, sulle idee politiche e sulle loro esperienze di vita, riuscendo così sia a descrivere l’assassinio che la turbolenta situazione sociale dell’epoca.

Personaggi Nel primo albo i personaggi sono molteplici, e purtroppo si rischia di fare un po’ di confusione a causa del fatto che alcuni nomi sono simili (colpa della Storia con la s maiuscola, non dell’autrice). Tuttavia i personaggi principali possono sicuramente essere visti in Filippo (il padre di Alessandro), Alessandro stesso, sua madre Olimpia, la nuova moglie di Filippo (Cleopatra, ma non quella famosa a cui state pensando) e l’assassino, che non vi dico chi é ovviamente. I personaggi sono tutti ben caratterizzati e sopratutto si capisce il motivo delle loro azioni. Tuttavia, se vi piacerebbe sapere di più delle macchinazioni dell’epoca, vi consiglio la lettura di Alexandros di Valerio Massimo Manfredi, una trilogia che ripercorre (in forma romanzata, ovviamente, ma non troppo) tutta la vita di Alessandro Magno, dalla nascita alla morte in Egitto, passando per tutte le battaglie e le conquiste da lui compiute.

I personaggi principali della seconda storia invece sono due, Marat e l’assassino, entrambi anche qui ben caratterizzati, ma come dicevo prima ben caratterizzata é anche la situazione sociale dell’epoca, tra ideologie e contraddizioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Aspetti tecnici La sceneggiatura é ben scritta in entrambi gli albi. Anche i disegni sono ottimi, anche se nella prima storia ho preferito molto di più come l’autrice disegna gli oggetti che le persone. L’edizione Cosmo é la solita a cui siamo abituati, con il merito che la qualità di stampa é aumentata molto e non ho trovato nessuna pagina “sfuocata”.
L’adattamento a un formato minore di quello originale negli albi a colori é percepito di meno, e sopratutto i testi si leggono comunque facilmente in quanto c’é più contrasto con la vignetta. Molti dicono che la carta dei bonellidi non é adatta per il colore: io la trovo buona e riposante per gli occhi, meglio che quella lucida. Qui dipende dai gusti.

Conclusione In definitiva ci troviamo davanti a due storie ben disegnate, ben scritte, ben contestualizzate nella storia, a colori e al prezzo di 5€. La conclusione non può che essere una: acquistatelo. Per chi é interessato é possibile recuperare come arretrato il primo volume con gli omicidi di Abele e Francesco Ferdinando, un albo a mio avviso non all’altezza di questo ma che é comunque una buona lettura. Alla prossima!

Voto finale: 8,5.

Annunci

Lascia un commento, siamo interessati alla tua opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...