Introduzione Dopo due riletture é ora di scrivere questa recensione. Purtroppo però non ho ancora le idee del tutto chiare su questo fumetto, mi ha lasciato molti sentimenti contrastanti.  Andiamo a recensire il numero 24 della collana Historica. Buona lettura!

eleonoraBox

Trama Le vicende riprendono di pari passo la vita di Eleonora di Aquitania, e su questo nessun problema. Come però ho detto precedentemente, questo volume lascia il lettore un po’ stranito, con una certa sensazione di amaro in bocca. Le ragioni di questo a mio avviso sono molte. Innanzi tutto bisogna notare che non tutti gli avvenimenti descritti corrispondono al vero. Ok, non é un problema, altrimenti uno va a leggersi direttamente un manuale di storia, ma personalmente apprezzo molto quando in appendice gli autori mettono in chiaro quali sono state le “licenze” che si sono presi. In questo caso c’è un redazionale abbastanza interessante prima della storia, dove però si parla della storia di Eleonora in generale.

Io non sono uno storico e della storia so poco e niente, quello che si impara a scuola più o meno, e la mia fonte di confronto principale in questi casi é Wikipedia, come per il 99.99999% delle persone. Tuttavia inserire in un romanzo il fatto che Eleonora ha un rapporto incestuoso sin da ragazzina (14 anni!) con suo zio, senza poi ribadire che non é proprio così certo in realtà, mi sembra un po’ avventato.

eleonora2

Personaggi I personaggi sono ben caratterizzati… ma non troppo. Diciamo che la figura di Luigi VII mi sembra troppo simile a quella di un bamboccione senza spina dorsale: si certo, Eleonora lo influenzava molto nelle idee, ma questo non vuol dire che lui sia una pezza da piedi. Eleonora dal canto suo é rappresentata come una ragazzina viziata, comportamento tipico dei nobili della Francia del Sud. Questo mise in imbarazzo la corte parigina che non era abituata a eccessivi sfarzi.

Seguono poi altri personaggi secondari, come Raimondo di Antiochia (lo zio di Eleonora) che non si capisce che fine fa alla conclusione del terzo tomo. O come Sugerio, consigliere del re, che viene prima allontanato da corte e poi richiamato, e nel frattempo cambia più volte atteggiamento nei confronti del potere. Infine c’é Vincenzo Damonte, cavaliere Italiano innamorato di Eleonora e suo succube, se mi passate il termine. La loro vicenda amorosa invade un po’ tutti i tomi e, se all’inizio la potevo anche comprendere (e anzi, metteva bene in luce come Eleonora “corrompesse” gli uomini, ehm, senza l’uso di denaro), il finale del terzo tomo mi ha fatto storcere il naso. Non so se il personaggio di Vincenzo sia realmente esistito, ma se la storia é andata veramente così, allora era proprio un pirla. Altrimenti si tratta del solito tira e molla amoroso che si trova in quasi tutte le storie.

eleonora1Aspetti tecnici Il disegnatore di questa serie é famoso per il suo lavoro su un’altra grande serie, tutt’ora in corso di pubblicazione (Dago, della Editoriale Aurea). Ho trovato i suoi disegni molto belli se parliamo di ambientazioni e “oggetti scenici”, ma un po’ deludenti quando deve rappresentare persone in campi lunghi e lunghissimi. In questi casi le abbozza con un tratto di matita molto grosso e spesso il tutto finisce per diventare molto confusionario. Anche i testi in alcuni punti non mi sono piaciuti, e la sceneggiatura in alcuni punti mi sembra un po’ confusionaria, infatti non tutti gli avvenimenti si capiscono immediatamente.
Infine bisogna notare il cambio di carta usata nella collana Historica a partire dal volume 20. Infatti viene usata una carta sempre di buona qualità, ma meno lucida, il che rende molto più piacevole la lettura ed elimina il problema delle impronte sui disegni che avevo riscontrato nella recensione di Belem (che potete trovare qui).

Conclusione Rileggendo la recensione che ho scritto l’ho percepita abbastanza negativa, anche se non era mia intenzione; forse perché ho cercato solo di mettere in evidenza quali sono i punti deboli di questo volume. In definitiva credo che questa storia meriti sicuramente una lettura, e anche una ri-lettura, sopratutto per i lettori a cui piace la storia, in quanto si ha l’occasione di scoprire un personaggio chiave per quella che é la storia dell’Europa medioevale, che purtroppo però non viene spesso considerato. Semplicemente però ci sono alcuni aspetti che andavano “limati” meglio da parte degli sceneggiatori.
Per adesso é tutto, ci sentiamo la settimana prossima. A presto!

Voto finale: 7,5.

Annunci

Lascia un commento, siamo interessati alla tua opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...