Rebel: Il deserto in fiamme – Alwyn Hamilton

Le Muse dell'Aedo, Romanzi

Trama Amani non ha mai avuto dubbi: è sempre stata sicura che prima o poi avrebbe trovato una via di fuga dal deserto spietato e selvaggio in cui è nata. Andarsene è sempre stato nei suoi piani. Quello che invece non si aspettava era di dover fuggire per salvarsi la vita, in compagnia di un ricercato per alto tradimento. Tiratrice infallibile, per guadagnare i soldi necessari a realizzare il suo sogno Amani partecipa a una gara di tiro travestendosi da uomo. Tra gli avversari, il più temibile è Jin, il misterioso e affascinante Serpente dell’Est. Troppo tardi Amani scoprirà che Jin è un personaggio chiave nella lotta senza quartiere tra il Sultano del Miraji e il figlio in esilio, il Principe Ribelle. Ormai nota come il Bandito dagli Occhi Blu, Amani dovrà scappare con Jin attraverso un deserto durissimo e meraviglioso, popolato di personaggi e creature stupefacenti: i bellissimi e pericolosi Buraqi, fatti di sabbia e vento ma destinati a trasformarsi in magnifici destrieri per chi abbia l’ardire di domarli; i Djinni, capaci di evocare straordinarie illusioni; e ancora, indomite donne guerriere dalla pelle color oro e spietati skinwalker che divorano gli umani per assumerne le sembianze… Quando Amani e Jin si troveranno di fronte alle rovine di una città annientata da un fuoco di calore innaturale capiranno che la posta in gioco è più alta del loro destino. E il Bandito dagli Occhi Blu dovrà decidere se fidarsi del Serpente dell’Est e unirsi alla rivoluzione del Principe Ribelle…

Recensione Rebel è raccontato dal punto di vista della protagonista Amani, una ragazza nata e vissuta in un piccolo e sperduto paese nel bel mezzo del deserto. Lì la vita è crudele, soprattutto verso le donne, che non sono padrone del proprio destino ma oggetti nelle mani di uomini rozzi e ottusi. Per non finire sposata allo zio che disprezza con tutta se stessa, Amani progetta la fuga. Ma il mondo al di fuori dell’Ultima Contea è molto più pericoloso e spietato di quanto possa immaginare e l’ombra di una guerra imminente grava sugli abitanti del deserto.

La storia è a dir poco originale, ambientata in un mondo fantastico ispirato alla cultura arabico/persiana. Nel libro, le credenze popolari e religiose si evincono dai pensieri di Amani e dai dialoghi, permettendo al lettore di comprendere la sua visione del mondo, di Dio e della magia. Quest’ultima si manifesta sotto forma di creature sovrannaturali come i Djinni, esseri immortali antecedenti al Primo Uomo, creato in guerra per sconfiggere la Devastatrice di Mondi, portatrice dell’oscurità. Un altro esempio sono i Gul, skinwalker che si cibano degli umani e ne assumono le sembianze, o i Buraqi, indomiti cavalli fatti di vento e sabbia. Il punto debole di tutti questi esseri è il ferro, li rende di carne e ossa ma soprattutto mortali.
È impossibile non rimanerne affascinati, non lasciarsi travolgere da quest’aura di di potere ed incanto.

I protagonisti sono Amani e Jin. Lei è una ragazza coraggiosa, determinata e molto sicura di sé, abile con le parole tanto quanto con la pistola. Sa esattamente cosa vuole, e pretende, combatte, si ribella a chi la vuole ingabbiare. Il suo rapporto con Jin è da subito intenso e complice, ma i segreti di lui sono tanti e mano a mano che vengono alla luce Amani rimane sempre più coinvolta in intrighi che si rivelano essere più grandi di entrambi. Le loro discussioni non sono mai banali: a volte sono divertenti, a volte profonde quando si toccano argomenti come la politica e la religione, le cui opinioni spesso divergono. D’altronde hanno un bagaglio di esperienze molto diverso alle spalle: lei è nata e cresciuta nel deserto, ha la sabbia che le scorre nelle vene assieme alle credenze popolari e alla voglia di riscatto; lui ha viaggiato e ha visto molto del mondo, ha incontrato popoli e culture diverse dalle quali ha imparato tanto e ha fatto propri alcuni modi di pensare. Nonostante le differenze sono entrambi persone impulsive, sempre pronte a combattere in prima linea e a dedicare tutto se stessi per raggiungere un obiettivo.
Nel libro non manca la componente romantica anche se avrei voluto qualcosa di più, tanto Amani e Jin mi hanno fatta innamorare.

“Tu SEI questo paese, Amani. Sei la cosa più viva che ho incontrato in questo posto. Tu sei fuoco e polvere da sparo, il dito sempre pronto a premere il grilletto” – Jin

I colpi di scena sono assolutamente inaspettati e sconvolgenti, complice il punto di vista interno alla protagonista. Superata la metà del libro e rivelati dettagli fondamentali per la trama, tutto cambia: non è più solo la storia di una ragazza in fuga ma di un gruppo di ribelli che vogliono trasformare il mondo in posto migliore, più giusto per tutti. “Una nuova alba, un nuovo deserto”, dove gli abitanti sentiranno di appartenere ad una patria e non più ad un solo uomo.

“Io non avevo scelto di restare. Avevo scelto di scappare o di morire provandoci. E in quel momento avevo visto tutto con chiarezza. Me stessa, il mio obiettivo. Nient’altro contava. Premetti il grilletto.” – Amani

PS: Vi prego di ammirare la copertina della versione italiana. Sono rimasta incantata dalla ricchezza di dettagli con cui è stata rappresentata la protagonista, esattamente come descritta nel libro. Gli occhi azzurri, gli abiti, lo sheema, la pistola, le fiamme e il deserto di notte. Meravigliosa.

Voto 10Rebel_cover

TITOLO: Rebel – Il deserto in fiamme
AUTORE: Alwyn Hamilton
CASA EDITRICE: Giunti
GENERE: Romanzo
SOTTOGENERE: Fantasy
PREZZO: Copertina rigida € 14,45
Formato Kindle € 6,99

Questo blog è affiliato ad Amazon.
Clicca qui per acquistare: Rebel. Il deserto in fiamme

Annunci

4 pensieri su “Rebel: Il deserto in fiamme – Alwyn Hamilton

Lascia un commento, siamo interessati alla tua opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...