Introduzione Secondo recupero della settimana per la Editoriale Cosmo. Siamo oggi davanti a un bel volumozzo, ben 144 pagine (3 albi originali) di avventura all’epoca delle crociate. In patria la serie sembra essere stata apprezzata ed é ancora in corso, anche se il finale suggerirebbe il contrario. Staremo a vedere; per adesso iniziamo la recensione.

templariStat

Trama Siamo nel 1187, appena prima dell’inizio della terza crociata, e conosciamo i nostri protagonisti proprio su una delle navi che trasporta i guerrieri in Terra Santa: Conan, un bretone muscoloso che combatte quasi senza armatura e con un’ascia bipenne (qualcuno ha detto Conan il Barbaro?) , Federico, un vecchio guerriero di cui si sa quasi nulla, Lubin, un monaco che non é proprio un santo, e Jean, un cantastorie donnaiolo. Ben presto però scopriamo che tutti si trovano a combattere in Terra Santa per una ragione ben precisa che ci viene rivelata dal templare Orient, il quale li vuole per una missione particolare: trovare l’oro di Lucifero.

Nel secondo episodio della saga ci vengono svelate le storie di quasi tutti i nostri protagonisti, e veniamo a conoscenza dell’esistenza della Compagnia Nera, una sorta di organizzazione molto simile a quella dei Templari, ma devota a Satana. Anche loro vogliono impossessarsi dello stesso oggetto e, in un modo o nell’altro, tutti i nostri eroi sono entrati in contatto con questa organizzazione.

Durante l’assedio di Tiro da parte dei musulmani, il gruppo di guerrieri riesce ad andarsene via mare e iniziare la ricerca dell’oro. Lungo il viaggio capiterà di tutto, non solo scontri con la Compagnia Nera, ma anche divergenze interne al gruppo al seguito ad alcune rivelazioni sul passato dei nostri eroi.

Personaggi Ogni personaggio principale é ben caratterizzato e non stereotipato. Ognuno ha un proprio carattere ben delineato e costruito. Istin é bravo a farci conoscere i personaggi, lasciandoli tuttavia con un alone di mistero: c’é sempre un lato del personaggio che rimane sconosciuto e che istintivamente il lettore cerca di ipotizzare. Questo garantisce interesse nei confronti dei protagonisti e spinge il lettore a proseguire la lettura.

A differenza di altre storie, qui non riscontriamo un cambiamento dei personaggi durante il viaggio: effettivamente solo Conan (che può essere considerato il protagonista principale) cresce interiormente. Tuttavia lo sceneggiatore ci fa vedere, attraverso dei flashback o dei brevi racconti, come i personaggi sono cambiati durante la loro vita, cosa gli é successo e cosa li ha spinti a diventare ciò che sono ora; questa é una scelta che ho apprezzato molto perché si differenzia un po’ dalla normalità.

Aspetti tecnici La sceneggiatura é scritta molto bene. Ognuno dei tre episodi che formano l’intera storia ha un ruolo preciso: il primo é di respiro più epico, infatti viene essenzialmente presentato il contesto storico, insieme ai personaggi. Viene inserita anche una battaglia durante l’assedio di Tiro e troviamo qualche “splash page” che ci catapulta dritti nella vicenda. Il secondo episodio invece vede l’inizio della ricerca dell’Arca, ma sopratutto ci fa entrare più in contatto con i vari personaggi. Il lettore non potrà fare a meno di cercare di capire di chi ci si può fidare, immergendosi nella vita di ogni protagonista per capirlo più a fondo. Nel terzo episodio invece abbiamo la conclusione della vicenda, nella quale finalmente la Compagnia Nera viene allo scoperto e viene finalmente rivelata la verità su tutti i nostri protagonisti. Ma solo nella conclusione possiamo capire quanto un uomo può essere corrotto e nascondere le proprie intenzioni fino alla fine, sacrificando tutto solo per l’avidità.

I testi sono ben strutturati e calibrati, esplicativi al punto giusto ma non eccessivamente verbosi. La disposizione delle tavole non é ne eccessivamente statica ne troppo dinamica. Anche i disegni sono fantastici; in realtà sembrano quasi pensati appositamente per il bianco e nero. Osservando qualche tavola originale su Google si nota che ovviamente le splash page e le scene d’assedio avrebbero reso molto di più se a colori; tuttavia mi sto rendendo sempre più conto che in certi casi il colore può distrarre il lettore dall’essenza della storia. Sicuramente se uscirà una versione a colori e di formato più grande prenderò anche quella, ma la mancanza del volume non é sicuramente un handicap: anzi, per la maggior parte della storia é una cosa positiva.

Conclusione Concludendo posso dire di essere complessivamente soddisfatto dell’acquisto. Anche se é inserito nella serie verde della Cosmo non si tratta proprio di un fantasy; lo definirei piuttosto un fumetto storico con alcune aggiunte sul lato esoterico-religioso, dato che le uniche due invenzioni sono l’oro di Lucifero e la Compagnia Nera, di cui non ho mai sentito parlare e non ho trovato menzione su internet. Insomma, Istin non smentisce la fama di sceneggiatore di qualità che sta avendo in questo ultimo periodo. Consiglio l’acquisto a tutti, sopratutto per il prezzo molto conveniente di questa edizione economica.

Note positive

  • Disegni molto belli, sembrano quasi fatti apposta per il bianco e nero;
  • trama avvincente, che non cade nelle banalità del genere;
  • contesto storico accurato, con però elementi esoterici di invenzione dell’autore;
  • personaggi vari e molto ben caratterizzati.

Note negative

  • La Compagnia Nera non é molto caratterizzata;
  • non é facile da spiegare: il finale é buono, ma c’é a parer mio un secondo finale, ovvero l’ultima tavola proprio, che lo sceneggiatore avrebbe potuto gestire diversamente. Non dico altro per non spoilerare, per chi vuole se ne può discutere nei commenti.

Voto finale: 8,5.

Annunci

Lascia un commento, siamo interessati alla tua opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...